martedì 4 novembre 2014

Per sorridere un po'....

Ormai un po' mi conoscete.
Conoscete i miei gusti, i miei compositori preferiti, le mie passioncelle musicali nutrite dai sedici anni in poi e le mie fissazioni che, di tempo in tempo, avete imparato a sopportare.
Sapete quindi che, nonostante ami tanta splendida musica di ogni epoca, periodicamente sento la necessità di tornare a Bach e a Mozart, come si torna ad attingere ad acque di straordinaria purezza simili a quelle che scendono dai ruscelli di montagna.

Soprattutto a Bach, ruscello anche di nome: immenso, grandioso, versatile, multiforme, attuale, un compositore che adoro non solo nei suoi testi originali, ma - chi mi segue da un po' lo sa - anche danzato a ritmo di breakdance e negli svariati arrangiamenti jazz e rock che ne sono stati fatti, a cominciare dai miei mitici Swingle Singers già più volte citati.

"...Ancoraaaa???!!!"...mi sembra di sentire qualche velata protesta...    "Sì....cioè no". 
Sì, nel senso che è ancora Bach che oggi vi propongo; no perchè quello che vado a presentarvi è un gruppo vocale di cui finora non ho mai parlato.
Si tratta dei King's Singers, famosissimo coro inglese specializzato in un repertorio che va dalla polifonia rinascimentale fino ad arrangiamenti jazz, pop e folk, insieme a qualche piccola performance venata di umorismo.
 
E, appunto, oggi lasciatemi divertire....nella speranza che mi perdoniate se ho voglia di scherzare un po', e nessuno gridi allo scandalo fuggendo a precipizio da questo blog! Se invece il pezzo vi piacerà, sappiate che il gruppo vocale si esibirà a breve - 12 e 14 novembre - a Erba e a Verona, ma tornerà in Italia nell'aprile 2015 per un tour nelle maggiori città. Io ci farei un pensiero...

Il brano che vi propongo è tratto dalla "24 ore Bach", maratona musicale svoltasi a Lipsia nel 2000 in occasione del 250° anniversario della morte del compositore. 
Il pezzo s'intitola "Deconstructing Johann" e già questo la dice lunga sul tono giocoso dell'esibizione. I King's Singers, cantando su vari temi bachiani, immaginano infatti un Bach in piena crisi compositiva che, dopo aver scritto la sua toccata più famosa - quella in re minore, per intenderci - si blocca, totalmente privo d'ispirazione per la successiva fuga. Cercherà invano di confortarlo la moglie, e quando preso dal panico non saprà più che fare, a suggerirgli la soluzione sarà.......ma lo sentirete voi!
Una performance che - spero - vi faccia sorridere e apprezzare le magnifiche voci di questi coristi, insieme al loro stile ricco di brio e simpatica ironia.

Confesso che la prima volta che li ho ascoltati, pur avendone ammirato la bravura, non mi sono particolarmente entusiasmata. 
Poi, risentendoli, ho capito invece che il loro modo sorridente di smitizzare un mito - mi si perdoni il gioco di parole - ci poteva stare.
Giocare con un genio assoluto com' è Bach nulla toglie alla sua grandezza, al nostro stupore di fronte alla sua straordinaria inventiva e alla dimensione profondissima con cui le sue note continuano a parlarci a distanza di secoli.

Così, mi sono convinta che lo stesso Bach - che certo dalla sua nuvoletta tra le più alte in Paradiso avrà buttato l'occhio, e soprattutto l'orecchio, giù a Lipsia per seguire la 24 ore - non abbia gridato allo scandalo o alla dissacrazione. Al contrario, vedendo tanta folla riunita per lui sotto la pioggia, avrà sorriso commosso e, seguendo la performance dei King's Singers, si sarà anche schiettamente divertito. 

Ascoltando la clip-video, riconoscerete alcuni passaggi tratti, nell'ordine, dalle seguenti composizioni bachiane:

- "Toccata e fuga in re minore BWV 565"
- "Adagio ma non tanto" dal "Concerto in re minore per 2 violini BWV 1043" 
- "Badinerie" dalla "Suite per orchestra n.2 in si minore BWV 1067"
- "Aria" dalla "Suite per orchestra n.3 in Re maggiore BWV 1068"
"Allegro assai" dal "Concerto brandeburghese n.2 in Fa maggiore BWV 1047"
- e ancora "Toccata e fuga in re minore BWV 565".

Buon ascolto e buon divertimento!

20 commenti:

Ambra ha detto...

Fantastici questi cantori! Mi sono proprio divertita. Al contrario la loro deconstructing di Mister Ruscello penso sia un magnifico omaggio al musicista, un modo di dimostrare quanta creatività la sua musica è capace di ispirare.
Una vera delizia, sia il canto che l'espressione dei visi del coro.

Annamaria ha detto...

Sono proprio contenta, Ambra, che ti sia divertita!!! Davvero bravi e simpaticissimi i King's Singers!!!
E rendere con sole 6 voci gli accordi finali della Toccata e fuga in re minore...non è da poco!!!
Grazie!!!

egle eglissima ha detto...

Bravissimi e divertentissimi questi King's Singers! Si resta in attesa di come faranno il passaggio che arriva ed è particolarmente difficile. E ce la fanno in un modo così naturale che davvero sembra un gioco!
Grazie, Annamaria. Non conoscevo questi fenomeni che riescono a rendere omaggio al grandissimo Bach a modo loro. E Bach sorride.
egle

amicusplato ha detto...

Fortissimi, e veramente divertenti :-) Li ho ascoltati con grande soddisfazione :-D

Brava Annamaria, che hai trovato il modo di farci "ripassare" Bach con humour britannico ;-)



Annamaria ha detto...

Certo, Egle, immagino proprio che Bach, dalla sua nuvoletta, sorrida come tutti i grandissimi che sanno scherzare e non si prendono troppo sul serio.
E i King's Singers sembrano giocare, ancghe quando cantano brani difficili.
Grazie!!!

Annamaria ha detto...

Antonio, ti è piaciuto il "ripasso"??? Ogni tanto ci vuole, e fatto magari con bravura e leggerezza come i componenti di questo splendido gruppo vocale.
Felice che ti sia divertito!
Grazie e buona serata!!!

Costantino ha detto...

Ed in effetti la musica è commossa e gioiosa espressione del vivere.

Annamaria ha detto...

Grazie, Costantino! Splendida e centratissima la tua definizione di musica: "commossa e gioiosa espressione del vivere"!!!
Che bello...
Buona giornata!!!

Luigi ha detto...

sono molto bravi e simpatici Annamaria, anche se per i puristi il primo impatto può essere un po' spiazzante!!!

Annamaria ha detto...

Grazie, Luigi!!! Era proprio a questo che pensavo quando mi auguravo che nessuno gridasse alla dissacrazione, perchè capisco che, per i puristi, l'impatto potrebbe essere spiazzante...
Ma è comunque una performance simpaticissima e divertente e il gruppo vocale molto bravo, come hai osservato.
Grazie ancora e buona giornata!

Pia ha detto...

A parte che io ancora non ti conosco bene, a parte che sto scoprendo a poco a poco che anche a me piace Bach, a parte che ho già letto il nome di questo coro, ma proprio non ricordo perché, credo di essermi divertita a leggere tutto quel che hai scritto.
Soprattutto perché prendo nota di tutti i suggerimenti che forse inconsapevolmente ci dai.
Ti abbraccio forte Annamaria, serena giornata.

Annamaria ha detto...

Grazie, cara Pia, di aver rasserenato col tuo augurio questa giornata di pioggia battente!
Sono felice che tu ti sia divertita. Più che a dare suggerimenti, sono qui a condividere le mie passioni musicali, questo sì! Non mi basta più ascoltare musica per i fatti miei e la Bellezza va condivisa!
E mi pare esattamente quello che fai tu con l'arte figurativa, con tante altre cose e soprattutto con un bel po' di freschezza in più!
Un abbraccio grande!!!

Chiara ha detto...

Splendido!

Annamaria ha detto...

Grazie, Chiara! Sempre splendido il nostro Bach!!!

EriKa Napoletano ha detto...

Eh brava Annamaria!!! Io sarò a Lipsia a dicembre ed andrò a visitare la chiesa in cui riposa Bach.
Un caro saluto.

Annamaria ha detto...

Oh EriKa, andrai a visitare la Thomaskirche!...
Io sono andata due anni fa, una mattina d'estate, a sostare in silenzio davanti alla tomba di Bach!
E' stata un'esperienza che mi è rimasta nel cuore.
Grazie di essere passata di qui e un abbraccio!!!

Stefano ha detto...

Cara Annamaria
Ci fai sempre sognare con il suono meraviglioso di Bach! Abbracci

Annamaria ha detto...

Certo, Stefano! La musica di Bach è sempre un sogno!
Grazie e buona serata!!!

Nella Crosiglia ha detto...

Splendidi e oggi è proprio l'ultimo trend quello di spostare la musica classica in altri stili musicali, come il rap, il rock, l'hard rock,l'indie etc etc..
Quando vengono eseguiti ad hoc li adoro e questi sono da manuale!
Ciao adorabile creatura..stritolante...

Annamaria ha detto...

Anch'io amo le contaminazioni tra classico e contemporaneo, cara NELLA, a patto naturalmente che siano eseguite ad hoc, come dici.
Ti ringrazio e ti mando un abbraccio, nella speranza che smetta di piovere e il tempo ti consenta giornate più tranquille!!!