domenica 11 novembre 2012

"Qui danza" : irrefrenabile gioia di vivere.


Giornata di pioggia questa, anzi, di acqua torrenziale. 
Osservo dalla finestra i campi dietro casa già in parte allagati, mentre l'occhio mi va al calendario: undici novembre???....
Ma non dovrebbe essere l'estate di S. Martino? E dov'è finita?...

Sento il bisogno allora di ritrovare attraverso la musica quella vivacità e quel colore che il paesaggio odierno non mi offre, per ricomporre almeno nel cuore la luminosità e il sereno orizzonte ora nascosti dietro le nubi.

Per questo, oggi propongo all'ascolto "Qui danza" di Giovanni Allevi, 
del quale - tra l'altro - proprio pochi giorni fa è uscito "Sunrise", nuovo cd comprendente una Fantasia concertante di cinque brani per pianoforte e orchestra e un Concerto per violino intitolato "La Danza della Strega". 
Ed ecco ancora il tema della danza che ritorna come una sorta di segreto filo rosso, a legare due composizioni che nascono dalla stessa sorgente vitale, anche se profondamente diverse nello stile e lontane nel tempo.
Il pezzo di oggi infatti non è tratto dall'ultima creazione del musicista ascolano, ma dal cd "No concept" del 2005.

Si tratta di un vivacissimo brano per pianoforte solo: gioia di vivere allo stato puro insieme a un sapore un po' rock e un po' jazz, anche se - a proposito di Allevi - di jazz vero e proprio non si può parlare in quanto il compositore ha più volte affermato di non sentirsi portato per l'improvvisazione. 
Al contrario, come ha precisato spesso usando un'espressione singolare e incisiva, ogni sua nota è sempre stata scritta sul pentagramma "per decreto dell'anima". E l'accostamento di questi due termini così diversi - uno relativo all'ambito della legge e l'altro a quello dello spirito - mi pare ribadisca con notevole forza quanto sia l'interiorità a guidare l'artista nel progettare ogni sua opera e ogni particolare del processo compositivo.

E' il ritmo la cifra più significativa di questo animatissimo brano, all'inizio martellante e ripetitivo, poi leggero al punto da farsi in alcune battute anche giocoso. Un ritmo che, man mano che la musica procede, ci afferra nel movimento della sua irresistibile e irrefrenabile vivacità fino a coinvolgerci e portarci via - corpo e anima - nel vortice della sua danza.
Un ritmo che ci restituisce sorriso, attitudine gioiosa verso l'esistenza insieme alla percezione che a danzare con noi sia la Musica, la Vita stessa, l'Infinito qui e ora : nell'universale e nel particolare, nel grande e nel piccolo, nella volta stellata e nel fiore, nelle passioni e nei sogni quotidiani, nei sospiri o nelle rabbie.

"Qui danza", e nulla di noi sfugge a questa danza che da ogni lato ci prende e ci avvolge e talora invece non vediamo presi dal chiasso esteriore o interiore. 
Ma basterebbe fare un passo indietro quasi a recuperare una visione d'insieme, per cogliere il segreto linguaggio dell'universo e sentir rinascere in cuore la gioia, nell'ebbrezza di un vivacissimo ritmo così come nella delicatezza di un battito d'ali di farfalla.
Ed è proprio ciò che Allevi sembra suggerirci con questa musica carica di irrefrenabile energia.

La clip video - peraltro ricca di splendide immagini - si chiude purtroppo pochi secondi prima che il brano finisca, ma in compenso l'acustica è perfetta.

Buon ascolto!

10 commenti:

Anonimo ha detto...

E' molto giusto che tu abbia proposto "Qui danza" proprio ora che, ascoltando il nuovo CD di Giovanni "SUNRISE", troviamo all'improvviso - e ne siamo stupiti - spunti di danza che fanno capolino dopo un fraseggio musicale che suscita tristezza o meditazione. E nella danza la rinascita nella metafora del tuo video.
Grazie, Anna!
A presto!
egle

Ambra ha detto...

Un ritmo che è quello della Vita, della gioia di vivere. Dove ogni creatura vivente contribuisce a questa danza che è ritmo, felicità e armonia.

Annamaria ha detto...

Sì, Egle, la musica di Allevi è ricca di spunti di danza disseminati qua e là in diverse sue composizioni, sia vecchie che nuove.
E' il segno di una matrice fondamentalmente gioiosa della sua musica, o comunque di una continua tensione verso la gioia.
Grazie!

Annamaria ha detto...

Grazie del tuo commento, Ambra, perfettamente in sintonia con la gioia e il ritmo di "Qui danza" !
A presto!

Ambra ha detto...

Ciao Annamaria. Ti ho già messo in nota e sono molto contenta di rivederti.

Annamaria ha detto...

Anch'io, Ambra, grazie!
:-)

ombresenzalucesenzaombre ha detto...

travolgente, direi anche efficace, ti fa cambiare d'umore, quel sole dietro il grigio di novembre, grazie

Annamaria ha detto...

Luca, mi fa piacere che questo brano ti abbia regalato sensazioni così positive. E hai trovato la parola giusta: "travolgente"!!!
Grazie!

Sandra M. ha detto...

Un'altra gemma preziosa , un altro dono di questo straordinario musicista. E novembre, sia pur piovoso, ha già altri colori.
Che bello che ci rivediamo presto Annamaria!

Annamaria ha detto...

Certo, Sandra, questa musica aggiunge colore alla nostra vita. E tu, da poetessa e pittrice, sai bene quanto il colore è importante.
Grazie e a prestoooo!!!