mercoledì 4 gennaio 2012

Magìa di un improvviso

A chi affidare il primo post dell'anno nuovo?
A quali note consegnare i pensieri sui giorni che verrano, le speranze e i progetti, i timori e le incertezze, ma soprattutto il filo prezioso della serenità interiore?

Alle complesse sonorità di un'intera orchestra? A una voce? A un coro? A uno strumento solista?

Oggi ho scelto ancora una volta il pianoforte con un famoso brano di Franz Schubert, l' "Improvviso op.90 n.3 in Sol bemolle maggiore", perchè regala un'armonia davvero sorprendente.
Dalle sue note infatti - dall'onda dello spessore e talora del tormento - riaffiora una melodia rasserenante e gioiosa nella sua delicatezza: un'aria semplicissima sostenuta da continui arpeggi che vanno a sostanziare di profondità anche la più piccola frase musicale.
Un'aria che narra cieli sereni ma pure tempestosi, un tema ora limpido ora irrequieto e tumultuoso, ma sempre risolto in cristallina sorprendente serenità.
Un'onda di vita segreta che scorre simile a un fiume sotterraneo che a tratti riaffiora con impeto. O con dolcezza.

Proprio la dolcezza, infatti, è la cifra che contraddistingue la splendida interpretazione di Krystian Zimerman tesa a mettere in luce ogni sfumatura di questo brano struggente e incantato, sottolineando il continuo rifiorire della melodia dal malinconico tono minore alla gioiosa freschezza di quello maggiore.

E mi fa pensare a quei prati di montagna dove - dopo la pioggia estiva o dopo l'ultima neve invernale - si schiudono i crochi magari in una notte e all'improvviso tutto si copre di magìa. O a quei deserti americani che, a distanza di anni, rivivono il miracolo della fioritura.
O alla nostra esistenza che sembra spesso scorrere uguale, talora ingessata dal bisogno di tenere tutto sotto controllo, anche il futuro, e invece è intessuta di sorprese dietro l'angolo, affidate alla fantasia di Chi ha dispiegato i cieli sopra di noi.

Una musica che suggerisce un sereno abbandono che ci renda capaci di vedere nel profondo, perchè fioriscano i crochi anche nel cuore della nostra quotidianità!

Buon ascolto e ancora Buon Anno!!!

18 commenti:

LaFlautista ha detto...

Sì, un'aria serena, crochi nel cuore e un vento caldo che spazzi via le nuvole. Tra le altre cose, ti auguro questo. Bacini!

Ambra ha detto...

Parole e scelta musicale di chi conosce l'armonia e la serenità che placano le tempeste della vita per un risorgere sempre nuovo.

Anonimo ha detto...

Grazie, cara Annamaria. Ancora BUON ANNO a te, che scegli questi pezzi. Per me questa è una preghiera accorata che tocca l'anima.
Un abbraccio.
egle

Annamaria ha detto...

Anche a te, Chiara carissima!!!
Un vento di montagna, quello che rende il cielo terso e fa garrire gli aquiloni...
Abbracci!!!

Annamaria ha detto...

Sì, Ambra, la musica aiuta proprio a rinascere e questo brano lo fa con la sua particolare delicatezza!
Grazie!!!

Annamaria ha detto...

Grazie a te Egle di essere passata di qui e di "sentire" così in profondità!
Ti abbraccio forte!

Jean ha detto...

Una musica color rosa antico, come quello che sto usando, in questo momento per lo sfondo di un Acheropita.

Annamaria ha detto...

Grazie, Jean!
Delicato e leggiadro il rosa antico per un'immagine che non nasce da mano d'uomo....
E bella questa lettura della musica in chiave coloristica!
Ciao!

Sandra M. ha detto...

E che il nuovo anno sia dolce, allora. E colmo di serena armonia, cara Annamaria.

Annamaria ha detto...

Grazie, Sandra! E sia così anche per te!!!
Abbracci!

lui ha detto...

ciao....la serenità raggiunge il cuore ....
ciao...buona domenica..luigina

amicusplato ha detto...

Un Improvviso stupendo, carissima Annamaria, che anch'io amo particolarmente :-)

Riesce a farci sognare, e a farci correre con la fantasia verso quelle raffinate immagini che hai descritto. :-)

Mentre scrivo, vedo anche uno splendido plenilunio. Mi sto gustando questa musica che incanta, come la luna nel cielo blu notte :-)

Grazie e ancora auguri per questo nuovo anno :-))

Antonio

Annamaria ha detto...

Grazie Luigina!
Un augurio di serenità anche a te nel segno di questa musica!!!

Annamaria ha detto...

Grazie Antonio di essere passato di qui!
Bello contemplare la luna sulle colline toscane ascoltando Schubert!

Ti ringrazio del tuo apprezzamento, della gentilezza sempre squisita e ti rinnovo gli AUGURI più belli per il nuovo anno!!!
A presto!

Darjo ha detto...

arrivo qui grazie a "IN A WIKI WONDERLAND", piacere Darjo.

ps. bellissima melodia :)

Annamaria ha detto...

Benvenuto in questo piccolo spazio, Darjo, e buona musica!!!

Pupottina ha detto...

con questa melodia l'anno non può che procedere benissimo...
GRAZIE e buon inizio settimana

^_____________^

Annamaria ha detto...

Grazie a te Pupottina e benvenuta qui!!!
Ti auguro un anno radioso in attesa - come ho letto sul tuo blog - di un lietissimo evento!
Abbracci!