mercoledì 13 aprile 2011

Aprile

E' un fidanzamento tra persone di alto rango la scena raffigurata dai fratelli Limbourg nella miniatura del "Ciclo dei Mesi" che rappresenta Aprile, una scena di stampo cortese nella luminosa cornice di una giornata di primavera.

In primo piano, su di un verdeggiante prato delimitato da boschi, spiccano le figure dei protagonisti: i fidanzati con i rispettivi testimoni nell'atto di scambiarsi gli anelli, mentre due dame accanto a loro colgono fiori.

Vivaci i colori degli abiti e dei raffinati mantelli alcuni dei quali riprendono il blu del cielo e della lunetta, così come eleganti sono le linee sinuose che accompagnano bordure ed orli dei panneggi spesso damascati.


Il gusto dei particolari tipico di queste miniature non si manifesta però solo nei ricami delle stoffe, nella varietà del copricapi e delle acconciature, ma anche nella cornice paesaggistica. Sulla destra infatti, si possono notare le aiuole ordinate di un giardino chiuso e persino i fregi che adornano il muro dell'edificio, mentre accanto al castello che si disegna sullo sfondo, si raccolgono le casette del borgo davanti al quale si apre un laghetto con due imbarcazioni e una chiusa.

E' tuttavia meno imponente del solito il castello qui raffigurato, e nonostante la ricchezza di particolari descrittivi, resta davvero secondario forse perchè si vuole che l'attenzione dello spettatore converga tutta sulla scena del fidanzamento che si svolge all'aria aperta in un'atmosfera gioiosa e tersa.

I colori e la distensione del paesaggio conferiscono infatti un senso di serena pace al quadretto che non celebra - questa volta - i ritmi del lavoro contadino, ma la vita della nobiltà in tutta la sua piacevolezza. E si tratta di una nobiltà di sangue, ma certo anche di cuore che spira prima di tutto dagli atteggiamenti: gli occhi bassi della fidanzata, gli sguardi pacati dei presenti e i gesti delicati delle mani.

A commento di questa immagine, il II movimento della "Fantasia para un Gentilhombre" di Joaquin Rodrigo, brano che alterna momenti di malinconica dolcezza ad altri più vivaci e ritmati e che qui si avvale della splendida interpretazione della giovane chitarrista Petra Polackova.

Buon ascolto
!

10 commenti:

Lara ha detto...

E' splendido questo tuo post, cara Annamaria.
L'accurata descrizione di una miniatura che ha colori elegantemente vivaci, guardata e raccontata da te nei minimi ma preziosi dettagli, più la musica così avvincente, danno al mio recente risveglio una nota davvero positiva e raffinata.
Grazie Annamaria e buona giornata!
Lara

Annamaria ha detto...

Grazie, Lara!
Amo moltissimo queste miniature, capaci di raccontarci in pochissimo spazio un mondo intero.
Mi spiace che il computer non le carichi in formato più grande...Sono riuscita solo con poche altre foto.
Comunque, cliccandoci sopra, l'immagine s'ingrandisce un po'.

Buon pomeriggio!
Annamaria

Ambra ha detto...

Musica e dipinto che proiettano in tempi remoti quando la vita aveva un sapore diverso.
Oltremodo suggestiva la tua descrizione e il tuo commento sulla miniatura. Si legge con grande piacere.

Stella ha detto...

Miniatura elegante e pacata che suscita contemplazione...
Abbraccio Annamaria.

Annamaria ha detto...

Grazie, Ambra!
Sai, la bellezza a volte si annida nei particolari e queste miniature ne sono ricchissime, soprattutto negli angoli di paesaggio da scoprire che ci riportano ad un mondo affascinante.

Buona serata!

Annamaria ha detto...

Sì, Stella, l'hai detto: questa miniature suscitano proprio contemplazione. Non si finirebbe mai di ammirarle!

Abbraccio grande!!!

Krilù ha detto...

Anch'io amo molto le miniature, che mi piace raccogliere in una cartellina del mio PC per poterle ammirare a mio agio.
La raffinata descrizione che hai fatto di questa miniatura, accompagnata da un avvincente brano musicale me l'ha fatta ancor più apprezzare. Grazie!

lui ha detto...

ciao..che bella miniatura, che bella la tua descrizione... grazie per averle proposte..ciao..luigina

Annamaria ha detto...

Ciao Krilù!
Sono contenta che, oltre alla miniatura, ti piaccia anche il brano di Rodrigo. E' uno dei pezzi per chitarra che amo di più.
Grazie!!!

Annamaria ha detto...

Grazie Luigina della tua condivisione.
A presto!!!
:-))